Responding to outbreaks through co-creative sustainable inclusive equality strategies (Resistiré)

Progetto finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del Programma Horizon 2020 Ricerca e Innovazione

Grant Agreement: 101015990

Durata: 24 mesi

Data di avvio: 1/04/2021

Il sito ufficiale del progetto

La pandemia di Covid-19 non è solo una crisi sanitaria, ma anche umanitaria, economica e sociale che sta riguardando tutti, ma che colpisce più duramente alcuni soggetti rispetto ad altri. In particolare, le donne hanno spesso subito impatti molto forti, così come alcuni gruppi particolarmente precari o vulnerabili. Alcune hanno perso il lavoro, altre sono state vittime di violenza, di difficoltà finanziarie o di malattie fisiche e mentali.

RESISTIRÉ (Responding to outbreaks through co-creative inclusive equality strategies and collaboration) è un progetto finanziato dall’UE che indaga su come la pandemia abbia influenzato i livelli di uguaglianza in 31 paesi europei (i 27 paesi UE più Islanda, Regno Unito, Serbia e Turchia).

Le finalità di RESISTIRE, infatti, sono: 1) comprendere l’impatto delle risposte politiche al COVID-19 sulle disuguaglianze comportamentali, sociali ed economiche nei 31 paesi considerati, utilizzando un approccio teorico gender+; 2) progettare, ideare e pilotare soluzioni politiche e innovazioni sociali che possano essere messe in atto dalle istituzioni pubbliche e da altri attori sociali in diversi ambiti.

RESISTIRÉ è progettato per raggiungere i suoi risultati, nei prossimi due anni, attraverso percorsi di ricerca multidisciplinare, co-creazione intersettoriale, sviluppo di soluzioni innovative e un’ampia strategia di comunicazione. Esso propone un approccio ciclico (sono previsti 3 cicli) in base al quale il processo di analisi viene ripetuto ogni 6 mesi, al fine di produrre sempre nuovi risultati operativi da integrare con quelli dei cicli precedenti.

Ogni ciclo comporta:
– un’ampia mappatura delle risposte politiche e sociali al COVID-19, l’analisi di survey e ricerche già esistenti, la realizzazione di workshop con la società civile e di interviste con le autorità pubbliche, la raccolta di narratives individuali di soggetti precari e vulnerabili
– lo sviluppo di soluzioni e raccomandazioni operative per i policy makers e per gli altri soggetti che operano in settori rilevanti per il progetto
– il lancio di azioni pilota per verificare l’impatto potenziale delle soluzioni proposte.
– la disseminazione delle conoscenze, lo sviluppo di raccomandazioni e la realizzazione di azioni di responsabilizzazione dei soggetti coinvolti per valorizzare i risultati del progetto.

Il progetto RESISTIRE, coordinato dall’European Science Foundation, è realizzato da un consorzio multidisciplinare di dieci partner europei nel campo della ricerca, dell’innovazione e della progettazione delle politiche, con una rete consolidata di stakeholder del settore sanitario.